Kindle Direct Publishing: la mia testimonianza nella newsletter di febbraio

Ecco la mia testimonianza-intervista apparsa nella newsletter del Kindle Direct Publish di febbraio.

Opinione dell'Autore KDP: Martin Rua


Martin Rua, autore di "Il Codice Baphomet" condivide la sua esperienza con KDP. 

Fin da piccolo ho sempre scritto poesie. Durante Martin_Ruagli anni di liceo, poi, ne ho composte centinaia ed ad un certo punto ho deciso di scrivere un lungo racconto di fantascienza. Un racconto acerbo e ingenuo, ma era la mia prima prova di narrativa.

Tenere insieme la trama è stata – ed è ancora – la cosa più difficile. Soprattutto perché le storie che racconto sono caratterizzate da incastri di simboli ed eventi leggendari che creano anche il motivo della storia. Il perché quella cosa avviene. È stato così fin dall’inizio.

Ho pubblicato inizialmente il mio primo romanzo, L’Ombra d’Argento, per una casa editrice, ma siccome non ero per nulla conosciuto, il risultato non fu confortante. Non mi sono arreso, tuttavia, ed ho continuato a scrivere. Ho scritto così il secondo romanzo, La Luna di Sabbia e l’ho inviato un po’ in giro a vari editori, piccoli e grandi. Non ricevendo risposta, ho deciso di fare da solo. Ho scoperto il Kindle Direct Publishing di Amazon e mi sono detto: perché no?

Ci sono ancora i fondamentalisti della carta che ritengono il fenomeno e-book effimero. Non vedono però quale incremento stiano avendo le vendite di lettori e-book – con il Kindle in testa – e di e-book. Io credo che i due formati convivranno sempre di più, senza che gli e-book possano, un giorno, sostituire la carta. Quest’ultima sarà sempre la protagonista principale dei libri, credo, ma gli e-book avranno una presenza massiccia di assoluto rilievo. Un po’ come è successo per i cd e gli MP3.

In Italia siamo talvolta refrattari alle innovazioni. Alcune case editrici italiane hanno guardato con sospetto agli e-book all’inizio. Mentre negli Stati Uniti il fenomeno era già diffusissimo, in Italia era ancora visto come una moda o, peggio, un male da combattere. Ora vedo che molti si sono ricreduti e anche le grandi case editrici italiane stanno pubblicando il loro libri sia in formato cartaceo che e-book.

Dopo essermi stancato di vedere il dattiloscritto del mio secondo romanzo, La Luna di Sabbia, ignorato dalle case editrici, ho deciso di fare da solo. Ho scoperto il KDP quando ancora non c’era in Italia e ho deciso di provarci. Inizialmente era faticoso risalire in classifica, poi però il KDP e il Kindle store hanno debuttato anche in Italia e ho iniziato a vendere. Il buon risultato mi ha spinto a pubblicare anche il primo romanzo, L’Ombra d’Argento, dei cui diritti ero intanto tornato titolare, ed anche in questo caso le vendite sono state buone. Il successo, tuttavia, nel Kindle store, è arrivato con il terzo romanzo, Il Codice Baphomet, che nel primo mese di presenza ha venduto ben 3200 copie, restando tra i primi 5 bestseller.

Qual è il segreto del successo de Il Codice Baphomet? Io credo una buona storia ben scritta (non lo dico io, sarebbe arroganza, ma le recensioni positive che sto avendo), una copertina accattivante (le mie le realizzo io personalmente) e, in particolare per quel che riguarda gli autori auto-prodotti, un prezzo ragionevole.



- Martin Rua