Napoli. Graffito misterioso trovato in un'antica cisterna.


C'è già chi l'ha attribuito ai Templari o alla Massoneria, ma io sono molto scettico. Il graffito in questione è stato trovato in un’antica cisterna scavata nel tufo, in corrispondenza di via Supportico D’Astuti, una traversa di via Monte di Dio, nei pressi della Nunziatella.

Secondo gli autori del post da cui ho preso la notizia, il graffito rappresenterebbe il Tempio di Salomone, forse per la presenza di due colonne ai lati di una figura quadrata che potrebbe essere il Sancta Sanctorum. Per estensione, giacché pure loro hanno delle colonne nei loro templi ad imitazione di quello di Salomone, s'ipotizza che a tracciare la semplice figura siano stati (sempre loro!) i massoni. 

A mio parere si tratta come al solito della storiella dei Templari e dei Massoni, simpatici graffitari del passato, intenti a lasciare segni e simboli oscuri in ogni angolo della Terra. Insomma, trovate un graffito, non riuscite a capire quale sia il significato (o meglio, lo capite, ma la spiegazione è troppo banale) e stabilite che l'hanno fatto i Cavalieri del Tempi di Gerusalemme o i Liberi Muratori. E giù con ipotesi e lunghe e dotte disquisizioni su quel che erano i Templari e i Massoni e su quali misteri celassero nel segreto delle loro commende (i primi) e dei loro templi (i secondi).

A me sembra la semplice stilizzazione di una chiesa, non trovando assolutamente misteriosa la presenza di due colonne. Ci sono pure due croci che, francamente, le vedo davvero fuori posto su una rappresentazione del Tempio di Salomone.

I Templari non erano scemi.
Se volete leggere l'articolo in questione lo trovate QUI