Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2012

Il mistero del ritratto di Oslo

Immagine
Questa foto sta da tempo facendo il giro dei web norvegesi (e non solo). Si tratta di un sosia del killer fondamentalista cristiano Breivik, secondo alcuni un celebre scassinatore norvegese dell’800 che fuggi molte volte di prigione. Tra le sue evasioni celebri, undici per l’esattezza, quella dalla Fortezza di Akershus nel 1839, dove fu riportato in ceppi nel 1843 e dove si uccise cinque anni dopo perché non riusciva più a uscirne. Pare che i suoi ultimi tentativi di fuga finissero sempre in un’altra cella.
Molti misteri circondano la storia della immagine, così come dello stesso personaggio di nome Ole Høiland, una figura quasi letteraria viste le opere che gli sono state dedicate sia dal cinema che dalla saggistica. La tv norvegese NRK, che ha diffuso in rete l’immagine e avanzato pubblicamente gli interrogativi sulla sua origine,http://www.nrk.no/kultur-og-underholdning/1.8051362, ha lanciato un appello ai lettori per aiutarli a chiarire i numerosi interrogativi rimasti senza rispos…

Saldi di primavera, eBook a 0,99 per pochi giorni. Accorrete gente!

Immagine
Insomma, prima o poi arriva il momento in cui devi cedere alle logiche di mercato e venire incontro ai consumatori, vale a dire devi cercare di riguadagnare posizioni nelle tue vendite grazie ai SALDI.
Per questo motivo lancio la prima campagna saldi dei miei eBook. Per pochi giorni - fino al 1° maggio incluso - i miei eBook saranno in vendita a 0,99. 
"Ma come"  direte voi "solo per tre giorni?". Sì, e per due motivi: 1) per rispetto nei confronti di coloro che li hanno pagati 2,99; 2) per vedere come va.
Uno scrittore auto-pubblicato deve essere anche un po' manager e capirne un po' di webmarketing. Ovviamente io non sono nessuna delle due cose, ma mi arrangio.
Ok, è tutto gente. Che dire? ACCORRETE, ACCORRETE! SALDI, SALDIII! A 0,99 CENTS, SOLO PER POCHI GIORNI!
Ecco, ho fatto anche il banditore... Cliccate sulle copertine qui sotto per andare subito sul sito di amazon e... buona lettura!

I tesori più antichi di Russia

Immagine
Alla scoperta dei monumenti architettonici e dei reperti preistorici e medievali rinvenuti sul territorio della Federazione




I monumenti preistorici
I dolmen I dolmen sono monumenti megalitici antichi (costruiti con pietre enormi o lastroni collocati uno sull'altro). La loro diffusione è molto ampia: dal Portogallo fino alla Corea e dalla Scandinavia all’Africa. In Russia i dolmen sono costruzioni dell'Età della pietra (III-II millennio a.C.) concentrate sopratutto nel Caucaso. Pochi anche negli Urali, in Siberia e nell'Estremo Oriente. La finalità dei dolmen non è chiara ancora oggi.
Per esempio, certi dolmen caucasici hanno la forma di una pietra incavata con un masso a fare da coperchio. Nella parete c'è un foro che porta nella "casa di pietra". Però non riuscirà ad entrare neanche un bambino. E resti umani non sono stati trovati all’interno. Questo mistero dei dolmen attira gli amanti dell’esoterismo che sperano di estrarre energia da queste costruzioni di pie…

Il Baphomet di Fulcanelli

Immagine
Tra le accuse sollevate nei confronti dei Templari all'indomani della decisione di fare fuori l'ordine, ne figura una che ha avuto parecchia fortuna tra gli appassionati di templarismo: l'adorazione del Baphomet.
Di cosa si trattasse precisamente, a tutt'oggi, non possiamo dirlo con precisione. L'accusa parlava di adorazione di un idolo in forma di testa barbuta, laddove la parola Baphomet, secondo gli studiosi più seri e soprattutto secondo i primi documenti dove se ne parla, deve quasi certamente essere considerata come la corruzione del nome Muhammad poi diventato Mahomet e quindi Baphomet. Insomma, in alcuni documenti basso-medievali, il nome del profeta viene storpiato e questo nome, per alterne vicende, viene poi ad essere associato ad un fantomatico idolo venerato dai templari (secondo l'Inquisizione).
Certo, alcuni cavalieri ammisero di venerare effettivamente un idolo, una testa barbuta, o roba del genere. Ma le loro testimonianze erano così discordan…

Cannolo connection: la mia Sicilia, tra templi e misteri

Immagine
Ci sono luoghi talmente immensi in termini paesaggistici, culturali e storici che visitarli e poi addirittura cercare di descriverli è impresa più che difficile. Oserei dire che è arrogante.
La Sicilia è certamente uno di questi, luoghi. Nel mio ultimo viaggio pasquale, ho avuto modo di approfondire la conoscenza di una piccolissima parte di  una delle regioni più incredibili d'Italia. Sono infatti tornato nel trapanese, dopo alcuni anni, e mi sono tuffato nuovamente in quel vortice di emozioni che solo la Sicilia può provocare.
Nelle mie precedenti visite avevo già avuto modo di apprezzare Palermo, città bella e complessa, ricca di storia e arte, con i suoni e sapori intensi che solo le città del Mediterraneo hanno. Sono stato, in passato, nella straordinaria Siracusa dove ho anche ambientato alcuni capitoli de La Luna di Sabbia, il mio secondo romanzo, e ho girato le splendide Eolie. Ma non basta, no la Sicilia non basta mai.
In questo mio ultimo viaggio ho visitato altri due l…

Martina de Carli: quel fake che ho smesso di seguire quando ha esultato per il Chelsea.

Immagine
Diciamoci la verità, chiunque sia stato (perché nonostante l'indagine di Daily Week di Marco Esposito e il "finto, forse" coming out di Paolo Cosseddunon si sa ancora chi si celi dietro quel profilo), ha fatto un gran lavoro, degno davvero di Keyser Söze di The Unusual Suspects o della S1m0nedel film omonimo con Al Pacino. Martina Alice de Carli non esiste, o forse sì.
Lo ammetto, la seguivo anche io. La trovavo stuzzicante e intelligente, perché mescolava quello che io considero un mondo futile come quello della moda (non me ne voglia Miranda Priestly di The Devil Wears Prada o Anna Wintour che ne ha ispirato il personaggio) con interventi pungenti sulla situazione politica italiana, con particolare bersaglio i giovani del PD. La foto del profilo mostrava una bella ragazza bionda (in realtà una ragazza islandese forse all'oscuro di tutto) e le foto che pubblicava - sempre della stessa bionda - la ritraevano in situazioni accattivanti: New York sotto la neve, Parigi…

Il Cimitero di Praga. Una breve recensione

Immagine
Partiamo dicendo che questo non è né Il Nome della Rosa, né - giacché lo ricorda più da vicino - Il Pendolo di Foucault. Non è a quei livelli. Però contiene elementi di grande pregio, tra cui la trovata geniale, che attraversa sotterranea tutto il romanzo, per cui dietro a famosi complotti del secolo scorso si aggira furtiva la figura del protagonista. Si potrebbe obiettare: cosa c'è di geniale in questo? Il modo in cui è costruita la trama.
Umberto Eco conosce perfettamente tutti i complotti ottocenteschi di cui si parla nel romanzo - dalla morte di Nievo all'affaire Dreyfus, dai libri di Taxil ai Protocolli dei Savi di Sion - e con maestria inserisce dietro le quinte di questi ultimi il suo personaggio. Lo fa essenzialmente sempre per lo stesso motivo che l'affligge da anni direi: i complotti esistono e sono anche più straordinari di quel che si pensi, e inoltre possono essere costruiti a tavolino facilmente. Il grandioso Pendolo di Foucault era una sublime presa in giro …

Dieci misteri irrisolti della storia

Immagine
Cosa c’è di più interessante di un mistero? Nonostante gli sforzi dei più grandi storici, dei maggiori esperti di crittografia e dei migliori cacciatori di tesori, la storia è piena di enigmi che continuano a confonderci ancora oggi. Eccovi la lista di dieci tra i più grandi misteri ancora senza risposta. 1. Il manoscritto di Voynich. Il manoscritto Voynich (dal nome del libraio polacco-americano Wilfrid M. Voynich, che lo acquistò nel 1912) è un dettagliato libro di 240 pagine scritto in una lingua e con una calligrafia completamente sconosciuti. Le sue pagine contengono anche disegni colorati di strani diagrammi, figure e piante che non sembrano appartenere alle specie conosciute. L'autore del manoscritto rimane sconosciuto, ma con la datazione al carbonio si è scoperto che fu scritto tra 1404 e 1438. 2. Kryptos. Kryptos è una scultura misteriosa criptata, realizzata dall'artista Jim Sanborn, che si trova davanti al quartier generale della CIA a Langley, in Virginia. La scultu…